Una visita inaspettata…

Oggi pomeriggio dopo aver saputo che l’assessore all’agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava era nelle vicinanza di Rivanazzano Terme, con un twit lo abbiamo invitato in azienda ad assaggiare le fragole. Nonostante la sua fitta agenda, con grande piacere nostro è venuto a trovarci…e non è rimasto deluso!

LN-LOMBARDIA.CIBO,ASSESSORE AGRICOLTURA:A RIVANAZZANO FRAGOLE DI QUALITÀ

(Ln – Rivanazzano/Pv, 20 mag) “Quando si parla di giovani che

tornano all’agricoltura, il caso di Paola ed Emanuele Visigalli

è eclatante. Lei si occupava addirittura di consulenza fiscale e

tributaria internazionale a

Lugano, lui lavorava all’estero. Oggi coltivano e

commercializzano con successo una serie di prodotti, a partire

dalle fragole”. Lo ha detto l’assessore regionale
all’Agricoltura, visitando l’azienda agricola Malbosca a
Rivanazzano Terme (Pavia), nata nel 2011 per iniziativa
dei due fratelli Visigalli.

NUOVA AGRICOLTURA – “Qui c’è tutta la modernità di una campagna

nuova – ha commentato l’assessore -, avviata sfruttando una

proprietà di famiglia e valorizzata con la coltivazione fuori

suolo su terra di fragole di

qualità, che commercializzano con la vendita diretta”. Oltre a

fragole, anche zucchine, carote, patate, melanzane e pomodori,

richiesti come ingredienti disidratati per chi produce risotti

pronti e altri prodotti alimentari.

FORTE RICHIESTA DI DISIDRATATI – “La richiesta di prodotti

disidratati è forte – ha spiegato Paola Visigalli -: la fragola

per il muesli e la mela della Valle Staffora, che in parte

coltiviamo e in parte prendiamo in loco, per gli snack”. Altra

‘chicca’ dell’azienda di Rivanazzano la coltivazione di mais

‘ottofile’, varietà di pannocchia tipica dell’Oltrepo, “che non

coltiva più nessuno – ha detto Visigalli -, perché la resa è

bassissima. Noi preferiamo privilegiare ancora la qualità”. (Ln)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: