fbpx

La frutta disidratata fa bene come quella fresca

La frutta disidratata fa bene come quella fresca? Sicuramente sono due prodotti diversi in partenza, uno è ricco di acqua mentre all’altro l’abbiamo tolta. L’aspetto e la consistenza sono diversi. L’aspetto della frutta fresca è solitamente brillante mentre una volta disidratata la frutta può risultare un più scura. Anche le sostanze nutritive si modificano, andando a concentrarsi nella frutta disidratata. Ovviamente sto parlando di frutta disidratata senza conservanti e non di quella frutta gommosa che invece è ricca di zucchero e chissà cosa.

Ad esempio nella frutta disidratata sono presenti

  • maggiore contenuto di fibre che favoriscono il mantenimento dell’intestino;
  • maggiore quantità di potassio;
  • maggiore quantità di calcio e ferro;
  • maggiori quantità di antiossidanti per contrastare l’invecchiamento cellulare.

Bisogna però anche ricordare che la frutta disidratata ha una concentrazione maggiore di zucchero e di calorie, quindi un consumo elevato può far ingrassare e portare problemi. Si consiglia un consumo di 20/30 g al giorno.

Bisogna inoltre scegliere sempre frutta disidratata biologica, senza zucchero e senza conservanti e possibilmente tutta Italiana

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: